Le 5 cose che devi sapere sull’Allungamento del Pene

Ragazzi, rispondete in maniera onesta: Vorreste un pene più grande?
Quasi certamente, la vostra risposta sarà sì.
Tuttavia, quando si parla di una parte tanto delicata del corpo, le domande che vi fate sono sempre molte perchè non sempre le alternative garantiscono gli effetti sperati e le soluzioni che possono essere adottate per regalarsi qualche centimetro in più sono molte, come ad gli integratori, le creme, i dispositivi di allungamento manuale o interventi chirurgici. Proviamo allora a chiarire qualche dubbio che molti di voi si pongono quando affrontano la questione dell’ l’allungamento del pene

Quanto misura un pene piccolo?
Il tipico pene eretto è di solito lungo intorno al 15 centimetri. Tuttavia, ci sono alcuni ragazzi che non raggiungono queste dimensioni. Ad esempio, per motivi genetici o per la presenza di alcuni problemi ormonali si ci può trovare in presenza di una condizione di micropene, ossia di un pene eretto della lunghezza di 7-8 centimetri. Talvolta, le cause di questa condizione sono riconducibili alla malattia di Peyronie o ad interventi chirurgici per il cancro alla prostata.

Perché allungare il pene?
Ci sono diversi studi che dimostrano come la maggior parte dei ragazzi che cercano di allungare il proprio pene hanno dimensioni medie, seppur pensano di essere al di sotto della media in fatto di dimensioni. Le ragioni, normalmente, sono di natura psicologica. Anzi esiste una diagnosi psichiatrica di questa condizione chiamata disordine dismorfico del pene, simile a quanto provato dalle persone che soffrono della malattia dell’anoressia. Ossia, il problema è solo nella loro testa ma non rispecchia la realtà.

Quando intervenire?
Ci sono uomini che seppur soddisfatti delle loro condizioni, e senza nessun disturbo psicologico, vogliano intervenire nella maniera meno invasiva possibile per ottenere un aiuto che possa rendere il loro pene più lungo e largo, pur non avendone reali esigenze fisiche, ma semplicemente perchè è un loro desiderio. In questo caso, le soluzioni naturali sono le più indicate perché non si tratta di persone che vivono in una condizione di invalidità: nello stesso modo, ci sono persone che pur di evitare un intervento chirurgico che è sicuramente molto invasivo, preferiscono far ricorso a soluzioni naturali.

Quali sono le soluzioni per l’allungamento del pene?
Ci sono diverse tecniche che possono essere adottate per raggiungere l’obiettivo finale.
La pompa a vuoto: Ossia un cilindro dove inserire il pene che aspira l’aria facendo aumentare l’afflusso di sangue al pene, rendendolo un po’ più grande.
Esercizi fisici: Ci sono esercizi di stretching che possono aiutarti ad ingrossare il tuo pene, anche attraverso l’uso di pesi direttamente attaccati al pene con il rischio però nel tempo di lacerazioni dei tessuti.
Pillole e integratori: Generalmente a base di erbe, svolgono principalmente funzioni energizzanti per il pene.
Chirurgia dell’ingrandimento del pene: Attraverso interventi che creano un incisione al legamento che collega il pene all’osso pelvico, oppure attraverso interventi che prevedono innesti di grasso, silicone o tessuti impiantati. Ovviamente si tratta di interventi seri da non prendere sottogamba.

Cosa fare?
Ti consigliamo di informarti su tutte le soluzioni possibili per l’allungamento pene così da valutare le opzioni a disposizioni e fare la scelta giusta se decidi di intervenire su una parte tanto delicata del tuo corpo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>