Dimagrire correndo : i fantastici benefici del footing

Dimagrire correndo potrebbe essere il modo migliore e meno pesante per perdere peso evitando diete ferree e anche poco ‘simpatiche’. Ecco perché, sempre più spesso incrociamo su strade di campagna o anche in città, gente di tutte le età che pratica il “footing”.

Quella che sta diventando una moda è sicuramente un’ottima abitudine salutare. Consiste in una via di mezzo tra la corsa e la camminata, niente di complesso, bastano una tuta semplice e anche delle scarpe adatte per praticarlo. Chiaramente suggeriamo degli spazi verdi più che il marciapiede  di una via trafficata, i polmoni preferiscono l’aria buona, ma purtroppo non si può sempre avere tutto dalla vita.

Dimagrire correndo con il footing

Abbinato  ad una buona alimentazione il “footing” può far dimagrire, oltre che tonificare e farci sentire attivi. L’ideale sarebbe svolgerlo 3 volte a settimana, per un’oretta di tempo va molto bene, se siamo fuori forma anche un po’ meno all’inizio, ma bisogna essere costanti se si vogliono ottenere risultati sul proprio peso. Inoltre non va dimenticata la dieta, l’attività fisica fa venire fame, ma non possiamo colmare il vuoto con grassi e carboidrati in abbondanza, bisogna prediligere le proteine, la carne va bene ma non grassa, bresaola e fesa di tacchino sono perfette tanto per fare un esempio.

I risultati si possono apprezzare dopo qualche settimana, infatti 3 ore di “footing” e un’alimentazione senza strappi calorici può far perdere 1 kg circa a settimana, anche se questo dipende molto dal nostro fisico.

L’estate è finita è vero, ma non è una buona scusa per trascurarci e recuperare i kg che non volevamo mostrare a mare, il “footing” può essere un ottimo motivo per non stare al pc o alla tv e tonificare il nostro corpo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>