Rottura menisco : cause, sintomi e terapia

 

Le più comuni lesioni del ginocchio sono quelle a carico del menischi, una piccola struttura cartilaginea a forma di C posta tra femore e tibia, che permette una migliore distribuzione dei carichi sulla cartilagine articolare, attenuandoli e garantendo al tempo stesso la corretta meccanica del movimento. In seguito ad una lesione meniscale il ginocchio perde la propria integrità meccanica mettendo in crisi i  meccanismi che la regolano. La presenza di un menisco lesionato all’interno del ginocchio equivale a quella di un sassolino all’interno di un ingranaggio: in entrambe le situazioni l’efficienza complessiva diminuisce mentre aumenta l’usura ed il rischio di lesioni più severe. Questo tipo di lesione, che può essere classificato come rottura del menisco mediale o rottura del menisco laterale (a seconda del punto colpito), può essere aggravato dalla rottura dei legamenti del ginocchio o del menisco e del crociato. In ogni caso il menisco rotto va trattato con grande attenzione, e occorre quindi rivolgersi ad uno specialista.

Rottura Menisco : Le cause

Generalmente la rottura del menisco è una conseguenza della compressione esagerata o dell’azione di forze torcenti sullo stesso. Spesso avviene in seguito ad un trauma fisico durante il quale il ginocchio era in torsione. A volte si verifica invece in seguito ad un’iperflessione o ad una iperestensione dell’articolazione. Negli anziani questa malattia si presenta molto spesso, poiché con il tempo le fibrocartilagini in generale tendono a perdere l’elasticità che le caratterizza a causa dell’usura.

Rottura Menisco : I Sintomi

Tranne che nel poco frequente caso di una rottura del menisco mediale asintomatica, il sintomo più evidente della rottura del menisco è il dolore, accompagnato da un rigonfiamento sull’area colpita. Esso aumenta in caso di pressione o rotazione esercitate sul ginocchio. In caso di lesione del menisco mediale, il dolore è forte nella parte interna del ginocchio; in caso di lesione al menisco laterale, il dolore si localizza all’esterno. Spesso, inoltre, si ha anche un blocco all’intera articolazione del ginocchio, causata dalla presenza di frammenti di menisco tra le strutture che garantiscono la mobilità dell’arto inferiore. L’infiammazione della membrana dà origine ad un’elevata produzione di liquido, che va a raccogliersi nella cavità articolare. Inoltre si può notare uno scricchiolio dell’articolazione, oltre a cedimenti e perdita di forza.

Rottura Menisco : La terapia

In caso di rottura del menisco è bene rivolgersi al pronto soccorso o al medico, che potrà prescrivere antinfiammatori non steroidei. Inoltre nella maggior parte dei casi si opterà per un trattamento conservativo, ovvero crioterapia associata al riposo, in modo da ridurre gonfiori e dolore. Nel caso in cui frammenti di menisco si siano infiltrati all’interno dell’articolazione, si procederà con un intervento chirurgico, un’operazione di chirurgia artroscopica, non per rimuovere il menisco ma per suturare la parte di esso che è stata danneggiata, che ne favorisce la rigenerazione spontanea. Questo intervento comporta dei tempi di recupero piuttosto lunghi, che prevedono l’utilizzo di stampelle per un periodo di almeno quattro settimane, e alcuni mesi di fisioterapia riabilitativa.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>