Batteri nelle urine : come prevenire le infezioni batteriche

Una comunissima infezione alle vie urinarie A? data dalla presenza di batteri nelle urine.Ai??Solitamente essa rappresenta una spia di infezioni presenti nellai??i??apparato urogenitale.Ai??In questo caso si parla di batteriuria e questa puA? essere asintomatica, non si avverte alcun tipo di malessere (cistite, febbre) eAi??Ai??forti dolori al basso ventre.

CISTITE

Si tratta di una malattia comune soprattutto nelle donne che si ritrovano a dover fare i conti con questo tipo di infezione e lai??i??unico modo per capire quale sia la cura piA? adatta A? quello di svolgere le analisi di urinocultura. In base poi al risultato il medico provvederAi?? a fornire la giusta cura, a volte perA? i batteri nelle urine resistono alla cura degli antibiotici e cai??i??A? la necessitAi?? di svolgere esami piA? approfonditi per trovare il giusto antibiotico.

SINTOMI

E’ di origine intestinale, nella maggior parte dei casi infatti lai??i??infezione proviene proprio dallai??i??intestino.Ai??Risolvere i problemi di stipsi, e soprattutto evitare di far ristagnare le urine nella vescica. Anche questo puA? essere un problema di batteri nelle urine, i quali non vengono tempestivamente espulsi e infettano tutto lai??i??apparato vescicale e anche genitale.

COME PREVENIRE I BATTERI NELLE URINE

Chiaro che lai??i??igiene A? il primo passo nellai??i??evitare che avvengano situazioni del genere, i batteri nelle urine sono normali, ma se si supera un determinato numero allora A? sicuro che si arrivi ad unai??i??infezione.

CURA PER GRAVIDE

La donna che presenza batteriuria deve essere sottoposta ad una adeguata terapia batterica. Dato il particolare stato nel quale vivono, per non inficiare lo stato di salute della madre e del bambino, il medico sceglie un antibiotico (attenzione ai farmaci ammessi in gravidanza) sia ben tollerato da madre e feto, sia adatto a sconfiggere lai??i??infezione in base ai risultati della coltura delle urine.Ai??I farmaci piA? utilizzati sono la fosfomicina, il ceftibufene e la nitrofurantina. Sebbene tutti e tre secondo lai??i??Agenzia del farmaco non comportino problemi per entrambi i soggetti, la nitrofurantina viene sconsigliata nelle ultime fasi della gestazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>