Bocca, mani e piedi : rimedi, sintomi e contagio

bocca-mani-piedi

La malattia bocca, mani e piedi, particolarmente frequente tra i bambini in età prescolare, è una delle tante patologie esantematiche che colpiscono soprattutto i nostri piccoli ed è caratterizzata dalla comparsa di un esantema. Causata dal virus Coxsackie di tipo A, chi viene colpito da tale malattia non dovrebbe più temere nel corso della vita a meno che non entri in contatto con un altro ceppo del medesimo virus.

Bocca, mani, piedi : sintomi

Tra i sintomi immancabili della malattia bocca, mani e piedi troviamo ovviamente la comparsa in queste zone di pustole, grandi fino a 10 mm ciascuna, che solitamente esordiscono dopo un massimo di 6 giorni dal contagio.

Bocca, mani, piedi : contagio

Quest’ultimo avviene solitamente in tre modi:

  • Per via oro-fecale: le feci di un soggetto affetto dalla malattia bocca, mani e piedi conserva il virus responsabile di tale patologia nelle sue feci anche per diverse settimane dopo la scomparsa dei sintomi. Un contatto accidentale con le feci infette potrebbe bastare a contagiarsi, soprattutto se le mani raggiungono poi la zona orale. Ecco perché una delle più grandi raccomandazioni in tal senso è quella di lavarsi accuratamente le mani ogni qualvolta si entri in contatto con l’ammalato;
  • Per rottura delle vescicole: se una o più vescicole si rompono e fuoriesce da esse il liquido contenente il virus, il contatto potrebbe contagiare un soggetto sano;
  • Attraverso le vie respiratorie: si tratta della forma di contagio più subdola e frequente. Possono bastare delle secrezioni dovute a starnuti o scambio di saliva ma in alcuni casi anche semplicemente parlare in maniera ravvicinata all’ammalato potrebbe far sì che il virus si trasmetta.

Oltre alla comparsa delle pustole che solitamente regrediscono spontaneamente in 7-10 giorni, la malattia bocca, mani e piedi è caratterizzata da febbre (di norma non oltre i 38°C), esantema diffuso soprattutto sui glutei, inappetenza causata dal fastidio delle vescicole in bocca e diarrea, non sempre presente.

La malattia ha un decorso solitamente positivo. È in ogni caso necessario chiamare il medico se la febbre è troppo alta e non accenna a diminuire, se il bambino è particolarmente disidratato a causa della diarrea e se a contrarre il virus è una donna in gravidanza. In questo ultimo caso, infatti, le conseguenze per il feto potrebbero essere molto serie.

Bocca, mani, piedi : rimedi

Tra i rimedi consigliati per la malattia bocca, mani e piedi si sconsiglia vivamente l’utilizzo di antibiotici poiché la patologia è causata da un virus e non da un batterio. A differenza di malattie esantematiche come la varicella, inoltre, in questo caso è sconsigliato anche l’utilizzo di antivirali poiché il decorso benigno della situazione nella maggior parte dei casi non richiede soluzioni farmaceutiche che potrebbero rivelarsi particolarmente aggressive per l’organismo. Tra i farmaci di banco consigliati troviamo invece il paracetamolo per abbassare la temperatura e dei blandi cortisonici o antistaminici per tenere a bada il prurito. Ogni farmaco andrà in ogni caso discusso col medico curante prima dell’assunzione.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>