Grasso addominale: il problema denunciato ed affrontato dal Dott. Camillo D’Antonio

camillo-dantonio-foto

Denunciare ed affrontare un caso sociale/estetico come quello del grasso addominale è relativamente difficile se ad esporsi in prima persona è un chirurgo plastico.

Nel mondo della chirurgia plastica che vede sempre più pazienti uomini, anche il tipo di interventi è cambiato sostanzialmente. Da botteghe delle mastoplastiche, le cliniche del nostro paese si sono piuttosto rapidamente adattate ad un pubblico che è sempre più vario, e sempre di più di sesso maschile.

Ne parliamo, come già anticipato in precedenza, con il Dott. Camillo D’Antonio, specialista in chirurgia plastica e ricostruttiva, con il quale affronteremo tutti gli argomenti caldi della chirurgia plastica per gli uomini.

Dott. D’Antonio, in che modo i pazienti di sesso maschile hanno cambiato il vostro mondo?

Le cliniche di chirurgia plastica sono molto attente ai cambiamenti che avvengono a livello di clientela e di interventi. Si tratta di un mondo in costante cambiamento e crescita, e anche l’aumento di pazienti di sesso maschile è stato recepito e assorbito da me e dai miei colleghi.

Sono cambiati gli interventi e quelle che prima erano delle autentiche rarità, sono oggi diventate operazioni di routine, come la blefaroplastica, gli interventi che correggono la ginecomastia e le liposuzioni addominali per gli uomini e da quando di moda sono tornati i capelli cortissimi anche le otoplastiche.

Anche gli uomini, in fin dei conti, si son fatti vanitosi?

Io farei attenzione a definire ogni tipo di intervento di chirurgia plastica come intervento che va a saziare la vanità del paziente. Si tratta in larghissima maggioranza di interventi di tipo ricostruttivo, che vanno a ripristinare situazioni di normalità, o di interventi che vanno a correggere difetti estetici che di fatto impediscono al paziente di avere una normale vita sociale.

E’ il caso di chi vuole correggere la ginecomastia, una condizione per la quale un uomo si trova ad avere mammelle grosse, come quelle delle donne, condizione che crea spesso un così forte imbarazzo da impedire al paziente di avere una vita relazionale normale, ad esporsi in spiaggia ad esempio.

Ogni paziente ha le sue ragioni e i suoi problemi, ed etichettare il tutto come pura vanità mi sembra ingeneroso e poco rispettoso delle problematiche degli altri, verso le quali, nel caso in cui non fosse possibile mostrare accondiscendenza, si dovrebbe almeno evitare di avere dei giudizi così riprovevoli.

Si rivolgono in molti anche per le maniglie dell’amore?

Si, anche perché ad oggi il grasso addominale e dei fianchi ( BELT ADIPOSITY) può essere efficacemente rimosso soltanto tramite l’intervento chirurgico, come spiegano famosi personal trainer e dietologi.

Nel caso in cui il grasso sia infatti prevalentemente concentrato sull’addome, non c’è dieta o esercizio fisico che tenga: abbiamo denunciato ed affrontato il problema anche ad Uno Mattina (venerdi 31 Gennaio 2014, ndr): bisogna intervenire con una liposcultura, e anche qui non solo per motivi estetici. E’ importante rimuovere il grasso in eccesso per motivi talvolta di salute, dato che il grasso lì accumulato è responsabile dell’incremento dell’incidenza di molte patologie cardio-vascolari, di diabete e ipertensione. 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>