Come curare l’apparato orecchio naso e gola

Sono specifici per le cure otorinolaringoiatriche:
– i lavaggi endonasali;
– l’aerosol: si creano piccole particelle di acqua minerale in grado di raggiungere le più fini diramazioni dell’albero respiratorio;
– il politzer: si fa giungere acqua termale nebulizzata nella tuba e nell’orecchio medio del paziente sfruttando i normali meccanismi di ventilazione tubarica;
– le insufflazioni endotimpaniche: si introduce nella tuba uditiva mediante un catetere acqua termale nebulizzata.

In farmacia sono reperibili vari apparecchi per aerosol domestico. Da quanto detto, è chiaro che il risultato della cura per aerosol non dipende soltanto dall’acqua termale o dal farmaco utilizzati, ma anche dalla qualità e caratteristiche dell’apparecchio e dell’ampolla per la nebulizzazione. In particolare, è importante rivolgersi al Farmacista per chiedere apparecchi che permettano di ottenere un rapporto ottimale tra la velocità di nebulizzazione e la dimensione delle particelle nebulizzate.
Dal punto di vista tecnico, al fine di ottenere particelle di diverso diametro, gli apparecchi per aerosol più diffusi utilizzano aria compressa oppure ultrasuoni (aerosol sonico).


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>