Smettere di fumare: i consigli per i primi giorni senza sigaretta

smettere di fumare

Quando si decide di smettere di fumare, per la maggior parte delle persone i primissimi giorni rappresentano un vero banco di prova purtroppo talvolta difficile da superare. Smettere di fumare rappresenta un cambiamento drastico non solo per il fisico ma anche e soprattutto per la mente che deve pian piano abituarsi a riempire di pensieri e nuove azioni i momenti dapprima legati all’atto di accendere e fumare una sigaretta.

Visto che per smettere definitivamente di fumare è necessario passare attraverso questi primi e complicati giorni di astinenza, ecco alcuni consigli pratici per migliorare la situazione e trovare nuove risorse da sfruttare al meglio per raggiungere con successo l’obiettivo.

Smettere di fumare : i passi salienti

  1. Evitate il consumo di caffeina

Non si tratta solamente della classica sigaretta fumata dopo un buon caffè ma di un processo fisico molto diverso. Mentre la caffeina è utile per tenerci attivi ed affrontare con maggiore energia i mille impegni della giornata, la nicotina viene spesso richiesta dall’organismo proprio perché distensiva e quindi necessaria a compensare l’adrenalina messa in circolo dalle bevande eccitanti. Per contrastare questo circolo vizioso, soprattutto nei primi giorni nei quali l’organismo andrà in carenza di nicotina, sarebbe bene evitare anche il caffè e simili;

  1. Meglio darsi da fare

Rimanere inerti a lungo, magari poltrendo sul divano e comodamente seduti al tavolino di un bar, potrebbe spingere chi sta tentando di smettere di fumare a voler riempire questi momenti di prolungato relax con l’atto quasi automatico di accendere una sigaretta. Per evitare che ciò accada, cercate di riempire il vostro calendario di impegni che vi “costringano” a camminare, incontrare persone e fare cose. In questo modo, seppur sempre presente, la necessità di fumare avrà meno possibilità di insinuarsi nelle faccende quotidiane;

  1. Lavare spesso i denti

Anche per i fumatori più incalliti, fumare subito dopo aver lavato i denti non è un’azione particolarmente piacevole. Ecco allora che questo escamotage potrebbe rivelarsi utile soprattutto nei primi giorni per farvi desistere di più e più a lungo dall’accendere una sigaretta;

  1. Piccoli pasti frequenti e acqua

Fumare, si sa, spesso aiuta a non mangiare spesso, con conseguente illusorio beneficio per la linea. Quando si decide di smettere di fumare, i primi giorni senza sigarette potrebbero incidere negativamente sull’ago della bilancia se non si è in grado di trovare un giusto compromesso. Il consiglio è quindi quello di bere spesso, a piccoli sorsi e possibilmente con una cannuccia in modo da inviare al cervello l’idea che si stia inserendo tra le labbra una sigaretta. Allo stesso tempo i pasti andranno frazionati nell’arco della giornata scegliendo snack sani ed ipocalorici come barrette ai cereali, un frutto di stagione o un pacchetto di crackers integrali o alla soia;

  1. Tenere nota dei progressi

Anche se per molti questa potrebbe apparire un’autentica perdita di tempo, scrivere rappresenta invece un’arma infallibile per smettere di fumare e mantenere fede all’obiettivo raggiunto. Chi smette di fumare ha la possibilità di appuntare sul suo diario non solo i progressi in termini fisici (si respira meglio, si sentono gli odori, si assaporano meglio i pasti che si consumano giornalmente e così via) ma anche quelli economici. Appuntare quanto si è risparmiato non acquistando sigarette – e magari tenere da parte quel denaro – potrebbe a fine mese o dopo un periodo di tempo più lungo farvi trovare con un gruzzolo da spendere gratificandosi con ciò che più ci piace. Rileggere i progressi ottenuti, inoltre, è un ottimo mezzo per evitare ricadute quando lo stress è alto e la tentazione di ricominciare a fumare aumenta;

  1. Frequentare posti non adatti ai fumatori

Se smettete di fumare, anche altre abitudini potrebbero cambiare di conseguenza. Se la necessità nei primi giorni è quella di costringersi a stare lontani dal fumo, l’idea migliore è quella di frequentare luoghi dove non è possibile fumare come una biblioteca, il cinema, un locale chiuso non adibito a fumatori e così via.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>