Gluteoplastica : chirurgia estetica dei glutei

Piccoli o grandi? Si parla di glutei!

La forma e la dimensione dei glutei è una delle caratteristiche più appariscenti del nostro corpo, e non solo quando siamo in costume da bagno. I muscoli dei glutei sono fra i più grandi del corpo umano e la loro forma è accentuata, specialmente nelle donne, dal naturale accumulo delle riserve di grasso nel nostro corpo. Anche la forma del corpo segue la moda e la tradizione. Presso alcune culture un sedere abbondante e formoso è sinonimo di bellezza, ricchezza e benessere. Le prime statuine femminili, di epoca preistorica, mostrano una vera e propria venerazione per le donne dai fianchi larghi e dal sedere più che morbido. Nei decenni passati, al contrario, un sederino minuto è stato simbolo di bellezza. Al giorno d’oggi è tornato in auge il gluteo importante. Ciò non significa che per essere belle (e belli) dobbiamo avere una coppia di glutei ampi e rotondi, ma che finalmente c’è una sorta di via libera dell’estetica che ci consente di scegliere se avere un sedere piccolo (da ridurre con dieta, palestra o liposuzione) o un sedere abbondante, rotondo e tornito, che si può ottenere per una fortunata combinazione genetica o con l’aiuto della chirurgia plastica.

Gluteoplastica: un gluteo da pin-up?

Dopo anni e anni di chiappette taglia extra small, ora la forma dei glutei è libera e si può sfoggiare la propria femminilità, più o meno esuberante, con la massima disinvoltura. Per chi mira ad ottenere un profilo formoso anche all’altezza di fianchi e glutei è possibile ricorrere alla gluteoplastica, cioè al rimodellamento dei glutei, in particolare con l’aumento del loro volume. Come si ottiene un gluteo rotondo e invitante come quello mostrato con orgoglio dalle pin-up degli anni Cinquanta e Sessanta, e sempre più “alla moda” come quello di Nicki Minaj, Beyonce, Jennifer Lopez, Kim Kardashian… ma quante sono? Le tecniche per ottenere il profilo desiderato sono fondamentalmente due: lipofilling e protesi. Il lipofilling è una nuova tecnica ben tollerata dal corpo: nelle specifiche zone dei glutei che si vogliono riempire viene inserito del tessuto adiposo prelevato dal proprio corpo dopo essere stato purificato e arricchito di cellule staminali. Si ottiene un gluteo pieno con un effetto migliorativo anche sulla pelle. La seconda strada è il tradizionale inserimento di protesi di silicone: il vantaggio è che lo si può praticare anche nelle persone che non hanno depositi di grasso da cui attingere per il lipofilling


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>