Laser per miopia: a cosa serve?

images (1)

Gli oculisti ripetono da tempo a tutti i pazienti che soffrono di miopia, che esiste un trattamento che non è obbligatorio fare ma che permette di vivere felici anche senza gli occhiali. Avete mai sentito parlare del laser per miopia?
Scopriamo a chi serve e quando è necessario farlo. Pensate che in Italia, le operazioni per risolvere miopia, astigmatismo e presbiopia vanno per la maggiore e nel nostro paese ogni anno si eseguono oltre 100 mila interventi.
Il laser per la miopia per molti è il sogno di svegliarsi e vedere bene senza dover mettere gli occhiali. Rispetto a qualche anno fa, gli interventi sono molto migliorati e diventano anche più efficaci e sicuri.

Laser per miopia: il sogno di molti

E’ necessario ricordare che il 50% delle persone non è un candidato ideale per il laser per miopia e bisogna avere coraggio di dire al paziente che non ha le caratteristiche per sottoporsi alla chirurgia refrattiva. È importante anche esporre al paziente il risultato che si potrà realisticamente raggiungere: se le aspettative sono diverse, meglio non operare»
Il laser per miopia è sconsigliato ai diabetici e in gravida, e non si può fare sui pazienti che soffrono di malattie autoimmuni o disturbi della cicatrizzazione e nemmeno in caso di malattie oculari come il cheratocono.
Gli esami preoperatorii nella maggior parte dei casi, sono il banco di prova per capire se l’oculista è buon professionista. Infatti, una corretta visita preoperatoria deve durare almeno 30-45 minuti e prevedere test indispensabili come la misura dello spessore corneale, la mappatura della cornea, la valutazione del diametro pupillare.
Insomma il laser per la miopia non è un gioco da ragazzi e dovrebbe essere effettuato senza particolari problemi da chiunque, ma meglio chiedere maggiori informazioni specifiche al proprio oculista prima di decidere di sottoporsi al laser per miopia.


Tagged with 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>